Chiudi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Scopri l'informativa.

 
 
 
   
 
 
 
 Sanremo, canzoni e cibi
SANREMO, CANZONI E CIBI
Si è concluso il 51mo Festival della Canzone Italiana, a Sanremo, con la vittoria della ventitreenne Elisa che ha cantato il pezzo “Luce”, al secondo posto Giorgia con “Di sole e d'azzurro” scritta per lei da Zucchero, e al terzo posto “Questa nostra grande storia d'amore” interpretata dalla splendida voce di Silvia Mezzanotte dei Matia Bazar.
In questa edizione di Sanremo si sono ascoltate canzoni non troppo sdolcinate, tutte con un'anima ricercata e basate sulla profondità dei sentimenti. Tra polemiche, colpi di scena, critiche e defezioni (altrimenti che Sanremo sarebbe??) si è distinta la conduttrice, la bravissima Raffaella Carrà, simpatica, umana, molto vicina ai cantanti ai quali ha dato energia e caloroso appoggio e sempre pronta a parare i colpi della scena. Accanto a lei la statuaria australiana Megan Gale dagli occhi magnetici e il frizzante Piero Chiambretti che ogni sera dal suo palco, lanciava battute al fulmicotone, organizzando la parodia del festival della canzone napoletana, con la partecipazione del pizzaiolo napoletano Gaetano Esposito.
Tra le varietà di questo Festival abbiamo curiosato tra le abitudini culinarie di alcuni dei cantanti che, insieme a superstizioni e stranezze, hanno fatto parte dei loro riti pre-gara.
Fabio Concato, 47enne debuttante, interprete della dolcissima “Ciao Ninin” adora il pesce spada marinato e se mangia pizza è guarnita da pesce anch'essa. Anna Oxa, invece, habitueè di Sanremo che ha presentato “L'Eterno Movimento” è stata “sorpresa” a mangiare golosi pasticcini, la dolcezza, si sa, stempera lo stress.
I Sottotono, gruppo di rapper all'italiana, a Sanremo con un bel pezzo dal titolo “Mezze verità”, prediligono gli spiedini di pesce, anche se tendono a diventare vegetariani. I Quintorigo invece, altro gruppo che viene da Lugo di Romagna e che ha cantato “Bentivoglio Angelina” una canzone di ricercata musicalità, mangiano spesso i gamberoni alla griglia e la torta della nonna di un componente del gruppo, perchè, dicono i ragazzi “amiamo i sapori veri, i piatti fatti in casa”.
I Matia Bazar, terzi in classifica, prediligono la caprese, pomodoro e mozzarella, con tanto olio e una buona insalata per mantenere la linea. Peppino di Capri, che a Sanremo ha cantato un pezzo arabeggiante, “Pioverà”, dedicato agli extra-comunitari, fedele alle sue origini partenopee, ama la pizza, margherita e marinara, ne ha fatto vere scorpacciate ed ha assaggiato anche la Ligure, con pesto e pomodorini.
Infine Alex Britti, romano, interprete della bellissima “Sono Contento” che si è piazzata ai primissimi posti in classifica, mangia frittata, ma, siccome è figlio di macellai, infischiandosene della “mucca pazza”, non rinuncia alla bistecca!
M.E.M.
   
 
APM Associazione Pizzaioli Marchigiani, Via Isonzo 6, 62010 Morrovalle (MC) - tel.: +39 0733 221821 - fax: +39 0733 223965
mail: info@pizzamarche.com
p.iva 01413480433